Come funziona il credito prepagato
Il credito prepagato 'Fatture Elettroniche Horeca' è un borsellino elettronico che ti permette di acquistare pacchetti di fatture ed averli immediatamente a disposizione senza utilizzare carta di credito o altri strumenti di pagamento on line.

Il suo funzionamento è molto semplice:
  • richiedi l’attivazione del credito al tuo Partner Zucchetti. Il partner, oltre ad attivare e ricaricare il credito prepagato, ti informerà sulle caratteristiche del servizio e sull’integrazione con i gestionali Horeca;
  • utilizza le credenziali ricevute in fase di attivazione per accedere al sito e acquista il pacchetto più adatto alle tue necessità. L’importo verrà scalato dal tuo credito prepagato; il residuo disponibile rimane a tua disposizione per i successivi acquisti;
  • ricarica il credito con un nuovo versamento ogni qualvolta il credito si esaurisce.
L'attivazione del credito prepagato non ha alcun costo; l'intero importo che verserai ti sarà messo a disposizione.

Ricorda che il credito ha durata di due anni dalla data di attivazione. Alla scadenza del termine ti basterà fare una piccola ricarica per prorogare la scadenza di ulteriori due anni; l'importo che verserai si aggiungerà al credito residuo disponibile.
Ad ogni ricarica la scadenza viene portata in avanti di due anni dal momento della ricarica.

Tutti gli acquisti che farai saranno rendicontati e potrai consultarli comodamente dal sito.

Come acquistare pacchetti di fatture
Con il tuo credito puoi acquistare i pacchetti che desideri in qualsiasi momento o giorno dell'anno, senza dover usare carta di credito o altri strumenti.

IN OCCASIONE DEL PRIMO ACQUISTO …
  • SCEGLI IL PACCHETTO
    Seleziona il pacchetto in base al numero di fatture che ti occorrono e conferma l'acquisto. Il prezzo del pacchetto sarà scalato dal saldo del tuo credito prepagato.

  • ACCETTA LE CONDIZIONI
    Soltanto in occasione del primo acquisto, ti verrà richiesto di leggere ed accettare le condizioni contrattuali della fornitura. Oltre a queste, ti chiederemo di conferirci l'incarico necessario per fornirti i servizi di emissione (con firma digitale) delle fatture attive e di conservazione digitale delle fatture sia attive sia passive (*).

  • RILASCIA I DATI DEL RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE
    Per poter attivare il servizio di conservazione e configurare l'ambiente nel quale conserveremo tutte le tue fatture è indispensabile che tu ci indichi il nominativo del tuo Responsabile della conservazione (**).

  • RICEVI LA CONFERMA
    Riceverai nella tua email due comunicazioni: una, da Digital Hub, ti confermerà l'attivazione del servizio di gestione delle fatture; l'altra sarà relativa al servizio di conservazione dei documenti (Codi).
IN OCCASIONE DEGLI ACQUISTI SUCCESSIVI …
TUTTO SI RISOLVE NELLA SEMPLICE SCELTA DEL PACCHETTO DESCRITTA AL NUMERO 1!

E PER LE EMERGENZE …
Se ti dovesse accadere di trovarti senza fatture disponibili e di avere esaurito il credito prepagato, in attesa della ricarica potrai affrontare eventuali emergenze chiedendo un pacchetto “fido”: ti metteremo a disposizione 10 fatture che restituirai in occasione del prossimo acquisto!


(*) Il servizio di fatturazione elettronica di Zucchetti comprende due importanti aspetti: la firma digitale da parte della Zucchetti dei documenti emessi (il che evita le complicazioni connesse alla attivazione e gestione, da parte del cliente, di un proprio dispositivo di firma elettronica); la conservazione digitale dei documenti. Questi due servizi –a fronte dei quali, lo ricordiamo, non è richiesta alcuna maggiorazione di prezzo– richiedono che il cliente conferisca a Zucchetti apposito incarico.
(**) Le “Linee Guida sulla conservazione digitale” emanate da AGID, autorità competente in materia, stabiliscono che il Responsabile della Conservazione debba essere una persona appartenente all'impresa proprietaria dei documenti conservati. La Zucchetti S.p.A., in qualità di Conservatore accreditato, può svolgere il servizio di conservazione nella veste di “Incaricato del processo di conservazione”, a condizione di ricevere apposito incarico da parte del Responsabile della conservazione. La figura del Responsabile della Conservazione è descritta nell'art. 7 del DPCM 3 dicembre 2013 “Regole tecniche in materia di sistema di conservazione …”, pubblicato in G.U. n.59 del 12/03/2014

Chiudi